Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura OristanoCamera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito




Artigianato

Menu contestuale

Vai su


Contenuti

Riclassificazione e Assemblaggio vini

 

Riclassificazione

Per operazione di “riclassificazione” si intende:

  • il passaggio da un livello di classificazione più elevato a quello inferiore (da DOCG a DOC, da DOC a IGT, da IGT a vino da tavola);
  • il passaggio di una DOC ad altra DOC, da IGT ad altra IGT, purché le denominazioni di origine e le indicazioni geografiche per le quali si effettua il passaggio si trovino nella medesima area viticola, ed il prodotto abbia i requisiti prescritti per la denominazione prescelta ed inoltre, quest’ultima, sia territorialmente più estesa rispetto a quella di provenienza.

I produttori sono tenuti a comunicare tali operazioni all'Organismo di Controllo e all’Ufficio dell’Ispettorato Centrale Controllo Qualità competente, prima della relativa annotazione obbligatoria nei registri.

Quale regola generale vale poi la considerazione che per poter riclassificare un vino occorre che i vigneti siano preventivamente iscritti all’Albo Vigneti o Elenco delle vigne di provenienza.

Assemblaggio di partite di vino già certificate

Gli assemblaggi di partite di vino già certificate con la DO, appartenenti alla medesima annata, devono essere comunicati all' Organismo di Controllo e all’Ufficio dell’Ispettorato Centrale Controllo Qualità competente, prima della relativa annotazione obbligatoria nei registri.

Inoltre, entro 7 giorni dalla predetta annotazione nei registri, è altresì necessario inviare agli enti di cui sopra apposita autocertificazione sottoscritta dall’enologo - o da altro tecnico abilitato all’esercizio della professione, il cui ordinamento professionale consenta l’effettuazione delle determinazioni analitiche di seguito indicate - responsabile del processo di assemblaggio che attesti la conformità della partita di vino DO risultante dall’assemblaggio, identificata con il relativo numero di lotto ai sensi del D.Lgs n. 109/92, ai parametri chimico-fisici stabiliti dal relativo disciplinare di produzione.

Si precisa che nessuna comunicazione è richiesta nel caso di assemblaggi fra partite di vini atti a diventare DOC.

Le comunicazioni devono essere effettuate, utilizzando l’apposita modulistica, all' Organismo di Controllo della Camera di Commercio di Oristano. I moduli possono anche essere inviati per fax al n. 0783.73764.

Ti è stata utile questa pagina?





Ultima modifica della pagina avvenuta il 11 aprile 2012

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano
Via Carducci, 23/25 - 09170 Oristano
tel. +39 0783 21431 - fax +39 0783 73764
C.F 80030090957 - P.Iva 01083280956
segreteria.generale@or.camcom.it - cciaa@pec.or.camcom.it
IBAN IT32 N083 6217 4000 0000 0033 000 - BIC ICRAITRRA20
C/C postale 19228097

Vai su