Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura OristanoCamera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito




Commercio

Menu contestuale

Vai su


Contenuti

Cambia ancora l’istituto della conciliazione, iniziativa della Camera di commercio

mediazione

7 ottobre 2013

Nuovo quadro normativo dallo scorso 20 settembre, con l’entrata in vigore del Decreto del fare,  per l’istituto della conciliazione. In particolare è stato rinnovato l’obbligo della mediazione in alcune materie,  come condizione di procedibilità della domanda giudiziale. Stante questi cambiamenti, la Camera di commercio di Oristano, ha attivato nell’ambito delle attività dell’apposito ufficio che segue la conciliazione  un  servizio informativo e soprattutto l'Organismo di mediazione della Camera di Commercio, offrirà il servizio di conciliazione a titolo totalmente gratuito sino alla fine di ottobre. Non saranno quindi dovute, né le spese di avvio, né le indennità di mediazione, peraltro oggetto di un tariffario molto contenuto.

“L’organismo della Camera di commercio è attivo dalla fine del 2011 e ha svolto 60 mediazioni nel 2012, riuscendo in alcuni casi a trovare l’accordo tra le parti, che così hanno evitato di ricorrere in giudizio con risparmi oggettivi sia in termini di tempo che di denaro”, spiega il segretario generale della Camera di commercio di Oristano, Enrico Massidda.

“L’organismo si avvale di 47 mediatori, qualificati in materie diverse, che hanno svolto un’attività di formazione e seguono periodicamente attività di aggiornamento”.

“Adesso”, spiega ancora Massidda, “affrontiamo questa nuova fase con importanti novità che mirano sempre a velocizzare la risoluzione del controversie in materia di diritto civile e che hanno un’indubbia ricaduta dal punto di vista economico, consentendo anche di ridurre il carico degli uffici giudiziari  in materia civilistica dove, come si sa, le giacenze e i tempi di discussione sono molto lunghi. Per un’impresa, ma anche per un singolo cittadino che con un’impresa ha un contenzioso, o per contenziosi tra privati cittadini,  è di grande aiuto poter disporre di uno strumento che permette di addivenire a una definizione della controversia in tempi rapidissimi. I primi riscontri sono più che positivi: dall'entrata in vigore delle nuove norme ad oggi abbiamo già ricevuto otto richieste di mediazione”.

Con le nuove norme entrate in vigore a settembre cambiano alcune materie oggetto dell’obbligatorietà dell’istituto della conciliazione prima di un’azione civile. Non c’è più il tema del risarcimento del danno derivante dalla circolazione di veicoli e natanti. Rimangono, invece, numerose altre categorie come condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione affitto di azienda, comodato, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari.

Ancora. La durata massima del procedimento è stata portata da 4 a 3 mesi; in tutto il procedimento le parti devono essere assistite da un avvocato e il verbale di accordo sottoscritto dalle parti e da entrambi gli avvocati, costituisce titolo esecutivo, ha il valore di una sentenza. E' stata introdotta, inoltre,  la competenza territoriale degli organismi e prevista l’udienza preliminare, in cui il mediatore verifica con le parti la possibilità di procedere alla mediazione: in caso negativo la mediazione si conclude con un verbale che dà atto della mancata conciliazione e le parti non devono niente all’organismo di conciliazione.

 

Altre notizie | Archivio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano
Via Carducci, 23/25 - 09170 Oristano
tel. +39 0783 21431 - fax +39 0783 73764
C.F 80030090957 - P.Iva 01083280956
segreteria.generale@or.camcom.it - cciaa@pec.or.camcom.it
IBAN IT32 N083 6217 4000 0000 0033 000 - BIC ICRAITRRA20
C/C postale 19228097

Vai su