Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura OristanoCamera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito




Agricoltura

Menu contestuale

Vai su


Contenuti

BINU - Primo Concorso Enologico Nazionale 2012

28 maggio 2012

E’ stato presentato il programma di B’NU, il concorso enologico organizzato dalle Camere di Commercio di Nuoro e Oristano. Il Presidente dell’ente camerale di Nuoro, Romolo Pisano, e il Vicepresidente di Oristano, Ferdinando Salvatore Faedda hanno illustrato gli eventi, che si svolgeranno al Museo Etnografico Sardo di Nuoro e saranno organizzati in modo che in ognuno dei tre giorni si possano fare dei percorsi diversi ma sempre seguendo il binomio vino-arte, con l’intenzione di offrire agli appassionati spettatori delle serate speciali, nella splendida cornice del Museo. 
 

Giovedì 1 giugno l’inaugurazione, alla presenza del Sindaco di Nuoro, Alessandro Bianchi, e dei Presidenti delle due Camere di commercio, Romolo Pisano e Pietrino Scano.
Dopo i discorsi inaugurali si potrà iniziare il percorso nei cortili del museo, dove si degusteranno molti dei vini partecipanti al concorso, con l’accompagnamento delle musiche dell’Ente Musicale nuorese: in contemporanea si terranno i laboratori per bambini ‘il sole nel vino’ e i canti ‘tenore e b’nu’. Nella tarda serata lo spettacolo teatrale a tema ‘Versi divini’ con Giovanni Carroni sulle musiche di Franco Persico.
 

Sabato 2 giugno durante la mattinata ci sarà la premiazione dei vini vincitori del concorso, che riceveranno un premio molto originale, e l’attribuzione delle menzioni d’onore ai vini con i punteggi più alti. Nel pomeriggio, invece, si potrà di nuovo partecipare alle degustazioni, mentre il grande appuntamento serale è con Jonathan Nossiter, regista del film ‘Mondovino’. Mondovino è un film del 2004, presentato in concorso al 57° Festival di Cannes, che tratta il tema dell'impatto della globalizzazione sulle regioni produttrici di vino e in particolare dell'influenza di critici ed enologi nel definire uno stile internazionale comune. La critica è rivolta in particolare alle ambizioni delle grandi aziende della produzione vinicola a danno dei singoli piccoli produttori che hanno perfezionato con la tradizione vini dalle caratteristiche individuali legate al territorio di produzione.
Il film è stato girato in diverse nazioni: in Italia, in particolare in Toscana tra Firenze e Bolgheri, e a Bosa, in provincia di Oristano, legato alla tradizionale microproduzione della Malvasia; in Francia tra la regione di Bordeaux, patria dei produttori più famosi del mondo, e la Borgogna; negli USA in Napa Valley; in Argentina, in Brasile e a Londra.
Dopo la proiezione del film, alla quale presenzierà il regista, ci sarà un incontro-dibattito sul tema.
 

Domenica 3 giugno, dopo le degustazioni, il gran finale della manifestazione sarà lo spettacolo musicale ‘Armonia di vino e musica’ di Gavino Murgia, famoso polistrumentista e ricercatore nuorese che opera tra cultura etnica sarda e etnia mondiale, specialista di strumenti etnici tra cui le launeddas.
 

Moltissimi i campioni di vino ricevuti da tutta Italia, come ha dichiarato il Presidente Pisano: “Le Camere di commercio sono riuscite nel loro intento di organizzare un concorso ‘nazionale’, data la provenienza dei campioni di vino: il buon risultato ottenuto è da attribuire anche alla presentazione di B’NU durante il Vinitaly, nel marzo scorso, e alla campagna pubblicitaria avviata su giornali/ quotidiani a tiratura nazionale. Abbiamo creduto tanto in questo progetto, che sta dando i frutti sperati. La collaborazione tra i due enti camerali è stata molto importante sia nella fase di stesura del programma che in quella operativa, segno che, unendo le forze, si possono mettere in piedi progetti notevoli”.
La forte sinergia tra i due Enti camerali, - ha dichiarato il Vice Presidente di Oristano Faedda- sia nella fase iniziale che in quella di realizzazione ha raggiunto i suoi obiettivi, date le numerose presenze in concorso. Cercheremo di sviluppare ancora di più B’NU per le prossime edizioni, in modo che l’iniziativa dia risalto al concorso a livello nazionale e internazionale. La prossima edizione si terrà ad Oristano, sempre seguendo la traccia che è stata data alla manifestazione, augurandoci che questa serva anche a dare risalto al territorio da un punto di vista turistico”.
Ben 227 i campioni pervenuti da tutta Italia per il concorso: la zona che ha inviato più campioni di vino, oltre la Sardegna, è quella del Nord Italia, con 19 campioni provenienti dalle cantine del bresciano (9) e del trevigiano (7). Per il Piemonte, dalla provincia di Alessandria, sono stati presentati 3 campioni.
Dal Centro Italia sono arrivati 9 campioni, precisamente da Molise (1), Abruzzo (7) e Umbria (1).
Dal Sud e dalle Isole sono arrivati 16 campioni di vini: 8 dalla Sicilia (Siracusa, Agrigento e Trapani), 5 dalla Basilicata (Potenza), 3 dalla Campania (Benevento).
Ben 161 i vini dalla Sardegna: dalla Provincia di Nuoro e di Cagliari 41, da Oristano 28, dalla zona di Olbia-Tempio 26, da quella di Sassari 22 e dall’Ogliastra 14. Infine, due i campioni della provincia di Carbonia Iglesias.
Come da regolamento, erano ammessi al concorso i vini IGT (Indicazione Geografica Tipica) DOC (Denominazione di Origine Controllata) e DOCG (Denominazione Controllata e Garantita) nelle tipologie bianchi, rossi, rosati, passiti e spumanti, prodotti in tutto il territorio italiano; una sezione speciale dedicata ai vini doc e docg ottenuti da uve biologiche certificate.
Tra tutti i campioni esaminati quelli di tipologia DOC erano ben 140, mentre i DOCG 25 e 60 IGT.

Le commissioni di degustazione per il Concorso si sono riunite qualche settimana fa alla Camera di commercio di Nuoro, ed erano composte da 23 esperti: molti provenienti dalla Sardegna (Arborea, Atzara, Terralba..) ma anche dal resto d’Italia (Canicattì, Monticello D'Alba, Trento…).
Gli esperti, tutti tecnici degustatori, hanno esaminato i 227 campioni pervenuti: le 3 commissioni per la prima fase erano composte da 5 membri, mentre la "super-commissione" che ha degustato i 17 finalisti (ossia i vini che hanno preso un punteggio pari o superiore a 90, in base al regolamento) era composta da 9 membri.

‘L’augurio – ha concluso il Presidente Pisano - è che, dopo il concorso, a prescindere dai vincitori, il mondo enologico della nostra isola sia più forte e competitivo che mai, dopo essersi confrontato con alcune delle migliori produzioni nazionali”. 

Consulta il sito www.binu.it
 

 

Altre notizie | Archivio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano
Via Carducci, 23/25 - 09170 Oristano
tel. +39 0783 21431 - fax +39 0783 73764
C.F 80030090957 - P.Iva 01083280956
segreteria.generale@or.camcom.it - cciaa@pec.or.camcom.it
IBAN IT32 N083 6217 4000 0000 0033 000 - BIC ICRAITRRA20
C/C postale 19228097

Vai su