Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura OristanoCamera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito




Commercio

Menu contestuale

Vai su


Contenuti

Programma Innonautics: Oristano al centro del Mediterraneo

23 febbraio 2012

Oristano per un giorno al centro del Mediterraneo col progetto di cooperazione transnazionale Innonautics, che vede protagoniste le isole mediterranee e che proprio in città oggi ha tagliato un traguardo importante. A Oristano, infatti, si è tenuta una riunione della sessione conclusiva del Comitato tecnico di questo interessante programma finalizzato principalmente allo sviluppo del turismo nautico e a favorire un incontro diretto tra il settore imprenditoriale e i potenziali utenti, grazie anche alla creazione di una piattaforma web. Presente in città una rappresentanza dei partner europei coinvolti, che con la Camera di commercio di Oristano, complessivamente sono nove: la Camera di commercio di Maiorca, il Governo regionale delle isole Baleari, la Camera di commercio di Cagliari, l’Otie, Osservatorio sul turismo delle isole del Mediterraneo, l’Eoaen, Associazione delle Camere di commercio delle isole greche, la Camera di commercio di Heraclion, la Camera di commercio di Bastia e l’Insuleur, Rete insulare delle Camere di commercio dell'Unione europea. A fare gli onori di casa il presidente della Camera di commercio di Oristano, Pietrino Scanu, il vicepresidente Nando Faedda e il segretario generale dell’Ente Enrico Massidda. A coordinare i lavori della riunione, invece, il presidente di Insuleur, Juan Gual de Torrela Guasp. E’ stato proprio il presidente di Insuleur, in apertura dei lavori, a ricordare che col Trattato di Lisbona il turismo è divenuto in Europa un settore economico strategico e come il programma Innonautics tenda a valorizzare questo riconoscimento.

Partito oltre un anno e mezzo fa, il programma è pressoché giunto a compimento. La piattaforma web è stata attivata e diversi partner hanno portato anche un proprio contributo proponendo un progetto pilota. Si spazia dai percorsi archeologici, alla formazione degli operatori, ai percorsi naturalistici. La Camera di commercio di Oristano ha puntato proprio sull'abbinamento tra natura e archeologia. In collaborazione col Consorzio uno, che gestisce i corsi universitari di Oristano, e con le Università di Cagliari e Sassari, l’Ente camerale ha sviluppato un progetto intitolato "Turismo e archeologia subacquea: percorsi blu lungo la costa di Oristano".

Presentato in città proprio un anno fa, il progetto è entrato nel vivo nelle settimane scorse. Tre le linee di intervento, illustrate da Francesco Asquer, dirigente del Consorzio Uno: la prima vede l'individuazione di alcun percorsi subacquei (“percorsi blu”) per consentire al turista la fruizione di vari beni archeologici sommersi, nei mari dell'Oristanese. Il secondo intervento mira, invece, ad attribuire un marchio di qualità alle imprese impegnate nel settore diving, con la compilazione di uno specifico disciplinare e un preventivo passaggio formativo. Infine, il terzo intervento si pone l'obiettivo di creare due pacchetti turistici legati agli sport nautici e al turismo archeologico, grazie alla collaborazione tra alcune agenzie private e il corso di laurea in Economia e gestione dei servizi turistici che ha sede a Oristano: i pacchetti turistici dovrebbero essere commercializzati già dalle prossime settimane.

Tre obiettivi ambiziosi che andranno a convergere con uno strumento molto importante inserito nel progetto Innonautics: la piattaforma web www.nauticaleurope.com. Già avviata, ma ancora in fase di perfezionamento, da un lato mette a disposizione delle imprese una vetrina promozionale, che potranno tenere costantemente aggiornata; dall'altro la piattaforma è un ottimo strumento di consultazione e informazione per gli utenti del settore nautico turistico. Al momento per la provincia di Oristano sono una ventina le imprese che hanno aderito e che sono presenti sulla piattaforma, ma l’obiettivo finale è di raggiungere il numero di 40 imprese entro giugno 2012, quando complessivamente si stima che saranno circa 850 le imprese coinvolte nel complesso da tutti i partner del Mediterraneo.

Il programma Innonautics sarà accompagnato da un’importante iniziativa promozionale che toccherà la provincia di Oristano e nello specifico la città di Bosa dove farà tappa ad aprile un simbolico viaggio lungo le rotte che uniscono le isole del progetto. A compiere questo viaggio un’imbarcazione a vela dal nome importante, come “Trattato di Roma”. A Bosa saranno due giorni intensi per accreditare l'iniziativa. In questi due giorni ci sarà spazio anche per l'allestimento di una vetrina con le produzioni tipiche locali. Prevista la collaborazione con la Camera di commercio di Nuoro e l'Amministrazione comunale della Planargia.

 

 

Altre notizie | Archivio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano
Via Carducci, 23/25 - 09170 Oristano
tel. +39 0783 21431 - fax +39 0783 73764
C.F 80030090957 - P.Iva 01083280956
segreteria.generale@or.camcom.it - cciaa@pec.or.camcom.it
IBAN IT32 N083 6217 4000 0000 0033 000 - BIC ICRAITRRA20
C/C postale 19228097

Vai su