Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura OristanoCamera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito




Industria

Menu contestuale

Vai su


Contenuti

Concorso Tesi di Laurea: premiati i vincitori

Premio tesi di laurea 2010

30 novembre 2011

E’ un giovane neolaureato di Riola Sardo, Guido Zoncu, il vincitore del primo premio della settima edizione del Concorso Tesi di Laurea promosso dalla Camera di commercio di Oristano e riservato ai neolaureati residenti nel territorio della provincia, che abbiano discusso una tesi dedicata ai temi dello sviluppo dell’Oristanese. Zoncu (che riceverà un assegno di 1600 euro) ha proposto la sua tesi su “Il sistema di contabilità analitica e direzionale di una pmi – Il caso della Ondulor srl”, discussa nella Facoltà di Economia dell’Università di Cagliari, dove ha ottenuto la laurea in Economia manageriale. La tesi ha consentito di portare a termine un’interessante ricostruzione della storia imprenditoriale della Ondulor, società leader nel mercato sardo della produzione e lavorazione del cartone ondulato utilizzato negli imballaggi.

Con stabilimento nell’agglomerato industriale di Oristano, la Ondulor, dopo la fusione per incorporazione della Gra.Car. di Zeddiani, nel 2008 , ha denunciato un fatturato di poco superiore ai 20 milioni di euro, che le ha consentito di passare a livello regionale dalla posizione numero 163 alla posizione numero 111, mentre a livello provinciale è passata dalla posizione numero 13 alla posizione numero 11.

Il secondo premio del Concorso tesi di laurea promosso dalla Camera di commercio di Oristano (del valore di 1.200 euro) è stato assegnato, invece, ad Alessandra Trogu di Cabras, che ha discusso una tesi su “Il marketing degli eventi per lo sviluppo turistico di una destinazione: il caso della Sartiglia”, discussa stavolta sempre nella Facoltà di Economia dell’Università di Cagliari, dove la neodottoressa ha conseguito la laurea in Gestione dei servizi turistici.

La tesi conferma ciò che da tempo si ripete e cioè che Oristano ha un ricco patrimonio, quale la giostra equestre del carnevale, ma non lo sa sfruttare ai fini turistici. Da qui alcune proposte della neolaureata: maggiore sinergia tra gli enti, l’apertura del museo della Sartiglia, i Gremi centro di attrattiva tutto l’anno come a Siena le Contrade e, ancora, un arredo urbano che richiami i luoghi della corsa, magari utilizzando i motivo delle violette de “Sa pippia ‘e Maiu”. Tutto ciò perché la Sartiglia diventi un evento permanente.

La giuria della settima edizione del Concorso tesi di laurea promosso dalla Camera di commercio di Oristano è stata presieduta dal professor Raimondo Zucca ed era composta dai docenti universitari Antonello Cannas, Salvatore Deiana e Giuseppe Melis, oltre che da Silvio Pulisci, ex componente della Giunta camerale.
Tredici i neolaureati, con altrettante tesi di laurea, che hanno partecipato al Concorso. Oltre ai due vincitori Alice Sanna, con la tesi “Valutazione controfattuale dell’impatto della politica dei piani di insediamento produttivo nella provincia di Oristano”; Federica Mele, “Narbolia, un’ipotesi di sviluppo turistico integrato”; Simona Boassa, “La catene volontarie nel settore alberghiero”; Daniele Loi, “Il discorso tuistico in lingua inglese: l’immagine della Sardegna nelle guide turistiche più diffuse”; Pietro Manca, “I sistemi locali di offerta turistica; metodologie di analisi delle componenti dell’offerta turistica. Il caso del Montiferru”; Corrado Sardu, “Vivere la pianura. Itinerari tra vino e olio nell’Oristanese minore; Cristiana Piras, “Aspetti produttivi e di mercato della bottarga di muggine di Cabras”; Marina Atzu, “Prospettive di valorizzazione della razza bovina Bruno – Sarda: esperienze di marketing presso il “Consorzio Mèlina”; Laura Solinas, “Il sistema turistico locale: il caso Eleonora d’Arborea”; e Giuseppe Catteddu, “Indagini preliminari e proposte d’intervento per il recupero e ripristino della copertura forestale in un’area a rischio di desertificazione del bacino del Rio Mannu, in agro di Scano Montiferro.

Nel corso della cerimonia di premiazione del Concorso, il presidente della Camera di commercio di Oristano Pietrino Scanu, e il segretario generale dell’Ente camerale Enrico Massidda hanno sottolineato l’impegno della Camera nell’iniziativa, ormai prossima all’ottava edizione.

 

Altre notizie | Archivio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano
Via Carducci, 23/25 - 09170 Oristano
tel. +39 0783 21431 - fax +39 0783 73764
C.F 80030090957 - P.Iva 01083280956
segreteria.generale@or.camcom.it - cciaa@pec.or.camcom.it
IBAN IT32 N083 6217 4000 0000 0033 000 - BIC ICRAITRRA20
C/C postale 19228097

Vai su