Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura OristanoCamera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito




Industria

Menu contestuale

Vai su


Contenuti

Le isole del gusto 2010

Le isole del gusto 2010

27 gennaio 2010

Un’importante occasione di qualificazione dell’offerta della ristorazione e una grande vetrina per promuovere le produzioni agroalimentari del territorio. Questo vuole essere la quinta edizione della rassegna gastronomica “Le isole del gusto” - organizzata nell’ambito della manifestazione Mediterranea dalla Camera di commercio di Oristano - che riserva  due importanti novità. La prima vede la Rassegna divisa in due momenti di confronto tra gli esercizi che vi partecipano, impegnando da domani sabato 30 gennaio, a domenica 14 marzo, 22 ristoranti e trattorie e riservando agli agriturismo e agli ittiturismo un seguito previsto nei mesi a venire,  con una proposta mirata alla categoria. La seconda novità è data dal tema dominante, che vuole contraddistinguere, invece, la Rassegna in questa sua prima fase: la valorizzazione dell’olio di qualità.

“Ogni pasto verrà preceduto da una degustazione di pane e olio”, spiega il segretario generale della Camera di commercio di Oristano,  Enrico Massidda. “Il ristoratore, inoltre, consegnerà una bottiglia di olio extravergine di oliva da un quarto di litro ogni due commensali, offerta dalla  Camera di commercio di Oristano per la promozione dell’olio di qualità del territorio. Per avere la bottiglia sarà necessario compilare la scheda di gradimento della Rassegna”.

In provincia di Oristano ogni anno si producono mediamente 23 mila quintali d’olio d’oliva. “Le aziende che imbottigliano il prodotto per la commercializzazione sono una quindicina”, spiega il presidente della Camera di commercio di Oristano, Pietrino Scanu, “mentre gli olivicoltori nel complesso sono quasi 10 mila. Una realtà molto parcellizzata,  con 7.000 ettari dedicati alla coltura dell’ulivo, spesso piccoli appezzamenti”.

“La rassegna “Le isole del gusto”, prosegue il presidente Scanu, “anche quest’anno cercherà quindi di promuovere  le produzioni locali per farle diventare fatto economico. Un impegno considerevole che vedrà protagonisti gli esercizi in gara”.

A loro il compito di valorizzare il ricco paniere oristanese con piatti e menù che ne esaltino sapori e qualità. Il regolamento della Rassegna fa un esplicito riferimento in proposito:  da ristoranti e trattorie l’impegno vincolante ad utilizzare le produzioni locali  nel confezionamento delle pietanze. Inoltre dovranno essere presentati in abbinamento alle portate esclusivamente vini imbottigliati - bianchi, rosati, rossi, o da dessert - prodotti nella provincia di Oristano.

“Le sezioni del concorso saranno tre”, ricorda ancora il segretario della Camera di commercio di Oristano, Enrico Massidda, “la sezione Terra – I sapori della tradizione, Terra – I sapori dell’innovazione e Mare – I sapori dell’innovazione. All’interno di queste sezioni si inseriranno i menù proposti”.

I prezzi non potranno superare un tetto prefissato: massimo 30 euro per i menù di terra e massimo 35 euro per i menù di mare. Un impegno concordato dalla Camera di commercio di Oristano con le associazioni di categoria Confcommercio e Confesercenti e con l’associazione dei consumatori Adiconsum, rappresentate tutte e tre nel Consiglio camerale e dalla quali è venuto un fattivo sostegno all’iniziativa, che anche quest’anno accompagna il carnevale della provincia di Oristano e la Sartiglia in particolare, ma va oltre,  allungandosi sino alla metà del mese di marzo.


Terra - I sapori della tradizione

Ristorante Il Vecchio Borgo,  Baradili; Ristorante Windsurf, Lungomare San Giovanni di Sinis – Cabras; Ristorante La Rosa dei Venti, Località Santa Vittoria - Sennariolo; Trattoria Il Buongustaio, Terralba; Ristorante Grekà, Terralba.


Terra - I sapori dell’innovazione

Ristorante Ele Bistrot, Oristano; Ristorante Il Guilcer, Abbasanta; Ristorante Gallo Bianco, Arborea; Ristorante Blao, Oristano; Ristorante La Romantica, Strada Provinciale Torre Grande – Oristano.
 

Mare - I sapori dell’innovazione

Ristorante Sa Pischedda, Bosa; Ristorante Su Soi, Strada Provinciale 8 Nurachi - Cabras; Ristorante Fusion, Marrubiu; Trattoria Sa Cariasa, Modolo; Ristorante Mistral 2, Oristano; Ristorante Hotel Villa delle Rose, Oristano; Ristorante Sportclub Torregrande, Strada Torre Grande Pontile - Cabras; Ristorante Josto nel Vicolo, Oristano; Trattoria Movida, Solarussa; Ristorante Cibò Qibò, Terralba; Ristorante Anghelos e Istellas, Località Sa Mura e Su Lauru, Tinnura; Ristorante La Nuova Terrazza, Terralba.

 


 

 

 

Altre notizie | Archivio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Oristano
Via Carducci, 23/25 - 09170 Oristano
tel. +39 0783 21431 - fax +39 0783 73764
C.F 80030090957 - P.Iva 01083280956
segreteria.generale@or.camcom.it - cciaa@pec.or.camcom.it
IBAN IT32 N083 6217 4000 0000 0033 000 - BIC ICRAITRRA20
C/C postale 19228097

Vai su